Nei suoi gioielli fa salire di rango l’argento al pari dell’oro

Pratica l’antica arte orafa per passione affidandosi alla materia, fonte inesauribile di sperimentazioni, ed al colore, per Rossana Ricolfi elemento fortemente distintivo e di grande fascino, spesso protagonista, per gli imprevedibili registi capaci di dare nuova interpretazione ad ogni opera d’arte – tutte fatte a mano, guidate da un linguaggio libero anche quando mitiga i desideri del cliente nella finalità pratica di un progetto.

Il suo marchio è R’or che alla costante presenza dell’oro in gioielleria spesso risponde con l’argento, che fa salire di rango rendendolo ugualmente attraente e prezioso.
Predilige volumi accentuati che danno movimento ai gioielli montati con grandi pietre che condividono lo spazio con il potere di cromie assolute o cangianti come quelle dell’opale.

Le tecniche apprese con la teoria e per esperienza diretta al banchetto di lavoro le condivide alla scuola professionale Galdus, dove tiene un corso di oreficeria professionale.
Rossana Ricolfi partecipa a Milanodoro esponendo presso l’archivio Negroni, dal 12 al 15 novembre. Scopri gli appuntamenti qui

testo a cura di Preziosa Magazine